Vi parlo un po' di me..

La mia foto
Vivo in un mondo tutto mio, perennemente in bilico fra sogno e realtà. Non seguo regole convenzionali, ma solo quelle dettate dal mio cuore. Adoro i miei amici. Temo la razionalità, specialmente quando soffoca la magia. Amo bere, mangiare, dormire, ascoltare musica (non sempre in questo ordine). Sono piena di contraddizioni. Ho paura della solitudine. Non mi interessa apparire e non mi importa cosa pensa di me chi non mi conosce. Non giudico e non sopporto chi lo fa. Sono diffidente, ma se mi fido.. mi fido. Ho provato un vuoto incolmabile ed un amore tanto profondo che ha rivoluzionato la scala dei miei sentimenti. Sono attratta dalle stranezze e dalle differenze. Cerco di vivere il più possibile, ma a volte mi prendo delle lunghe pause. Mi piacciono i capelli spettinati, le persone passionali e un po’ folli. Sono pigra, dolce, un po’ matta e sempre alla ricerca di un po' di equilibrio, ma soprattutto del grande amore.

domenica 20 gennaio 2008

Capezzoli finti..

Mercoledì sera. Cena fra donne, le mie amiche, le mie sorelle.
Per natale Deb ci ha detto, “niente regali, facciamo una cena fra di noi”. Effettivamente credo che passare del tempo con le persone che ami sia uno dei regali migliori da fare e da ricevere, brava Deb!. Così io, Ery, Ele, Sam e Deb siamo andate al Maggiolino, posto che frequentiamo ormai da anni quando vogliamo trascorrere delle serate spensierate e senza pretese. Si mangia con le mani, ci si tira le noccioline, si socializza con gli altri tavoli, si scherza coi camerieri ed è vietato l’ingresso alle fighe di legno, (ho sbagliato quando ho scritto fighe di lego!!!!) unica pecca si mangia così così, ma in compenso si beve tanto!
Negli ultimi anni vederci tutte insieme è diventato un po’ complicato, e soprattutto uscire tutte insieme è piuttosto raro, per problemi di figli, mariti, fidanzati, case, ecc. quindi mercoledì eravamo tutte felici ed eccitate, anche se, almeno io, non mi aspettavo di far serata, pensavo piuttosto di fare una cena tranquilla. Non è stato così.

Non abbiamo avuto pace. Il nostro tavolo era in posizione centrale, vicino al posto dove stanno i camerieri, accanto a noi tavolate di gruppi di amici (uomini e donne) sui vent’anni, dietro un tavolo con 3 ragazzi della nostra età, e un tavolo con 4 avvocatesse “da non disturbare” (ma non erano bandite le fighe di legno??), poi sparse per il locale tavolate di famigliole coi bambini.
La guerra con le noccioline è iniziata quasi subito, neanche il tempo di partire coi nostri discorsi (sesso, uomini, sesso, noi, sesso), che siamo state prese di mira praticamente da tutti, perfino dai bambini e soprattutto dai camerieri!
E’ iniziata poi, sempre al nostro tavolo, una processione di cazzi, la brocca di vino a forma di cazzo, il cazzo di legno, il cazzo di gomma lungo quasi un metro (pesava un casino), il cazzo col mirto dentro.. vabbè!

La serata è proseguita socializzando con le tavolate (di ventenni), e stringendo alleanze con le ragazze contro i ragazzi, quanto ridere. Abbiamo anche ballato, mai successo prima lì, ad un certo punto i camerieri hanno alzato la musica e ci hanno invitato a ballare, sono stata costretta a ballare anche io, con le mie amiche che mi dicevano “questa è una baciata, questa è una salsa”, come se per me, che non so ballare, cambiasse qualcosa!


Per tornare al titolo del post, nelle serate più divertenti al maggiolino, quando inizio ad essere un po’ sbronza, prendo un arachide, la spezzo in due e mi faccio i capezzoli finti, palesemente finti. Niente da fare, gli uomini quando li vedono non capiscono più niente, si rincretiniscono. E anche quando gli dici “smetti di sbavare, sono noccioline”, loro non smettono.. Saranno scemi?? :)

La foto che vedete è stata scattata un paio di anni fa!

6 commenti:

Anonimo ha detto...

io col lego ci facevo le macchinine e i castelli..., non sapevo che si potesse costruire anche quella...!! a saperlo..!!

Anonimo ha detto...

Bello il post "Frasi rubate... alle canzoni" poco sotto. Complimenti anche per la scelta-Punkreas. Me l'ero dimenticata quella canzone... grande! Anche se ti dirò che faccio una gran fatica a pensare che un tempo erano così incazzati. Dovrò recuperare quell'album. Brava!

Baci, Farfa

Ah, complimenti anche per le noccioline!! Non la sapevo questa! :)
Ma cosa vuoi che ti dica... son sicuro che ci cascherei anche io!

Però magari non sbavo...


Magari...




Forse...






Boh...

Anonimo ha detto...

Saruzza questo si ke è un bel racconto della serata... certo che una sbronza così non la prendevo da tempo.... tutto quel montenegro poi... wow...
mi avete fatto il regalo + bello... non solo di natale ma anche di compleanno...
tvb
vvb
Deb

Anonimo ha detto...

Il regalo più bello davvero! Non uscivo con voi, tutte insieme, dal tuo compleanno 2005 Sara ricordi? Ed eravamo proprio li con i nostri capezzoli finti(chi ha la foto? forse io boh)...comunque grazie avevo una gran voglia di uscire...e mi sono beccata anche serata danzante...waooo!
Serata iniziata con MOMENT ACT mentre voi trincavate vino...per fortuna poi mi sono ripresa con il montenegro.
Bello bello bello, unica pecca (oltre ai ventenni con i quali si può parlare solo di tette)... siamo uscite di li con i vestiti zozzi quasi quanto i nostri capelli! W la doccia alla una di notte!
Ripetiamo presto...
VVB
Erika

Sara ha detto...

Farfa, tu hai stile quando guardi le tette di una ragazza.. ;)

Sara ha detto...

Anonimo, come regalo di natale ti invio il kit di lego..

...