Vi parlo un po' di me..

La mia foto
Vivo in un mondo tutto mio, perennemente in bilico fra sogno e realtà. Non seguo regole convenzionali, ma solo quelle dettate dal mio cuore. Adoro i miei amici. Temo la razionalità, specialmente quando soffoca la magia. Amo bere, mangiare, dormire, ascoltare musica (non sempre in questo ordine). Sono piena di contraddizioni. Ho paura della solitudine. Non mi interessa apparire e non mi importa cosa pensa di me chi non mi conosce. Non giudico e non sopporto chi lo fa. Sono diffidente, ma se mi fido.. mi fido. Ho provato un vuoto incolmabile ed un amore tanto profondo che ha rivoluzionato la scala dei miei sentimenti. Sono attratta dalle stranezze e dalle differenze. Cerco di vivere il più possibile, ma a volte mi prendo delle lunghe pause. Mi piacciono i capelli spettinati, le persone passionali e un po’ folli. Sono pigra, dolce, un po’ matta e sempre alla ricerca di un po' di equilibrio, ma soprattutto del grande amore.

venerdì 23 ottobre 2009

In un cassetto.. mai più aperto in 9 anni.. (parte seconda)

Al mio più grande amore: Sara (pensieri a vanvera)

"Capita spesso, un pensiero che la memoria vorrebbe catturare, passa, travolto dal vortice inesorabile delle mente.
Peccato! Avrei voluto scolpirlo, perché tu sapessi.

Il passare del tempo ti farà scoprire cose ancora mai profondamente valutate.
Vorrei aiutarti e farlo con te!
Un pizzico di sale che può diventare un piccolo tesoro di vita. Così, senza pretese, a vanvera, affinché non possa pentirmi di non averlo detto.

La vita è bella!

Ci sono cose meravigliose, se le puoi vedere, sentire, assaporare, godere.
Apri gli occhi e cerca di vedere! GUARDA! Apprezza le piccole gioie e le piccole soddisfazioni, soffermati su ciò che ti da gioia, godi della tua bontà, del tuo altruismo, della gratitudine di chi ti apprezza, vai per la tua strada senza curarti di chi è gretto, insensibile ed ingiusto.

Sappi vedere il sole oltre le nuvole. E' certo, domani tornerà. Non angustiarti quando tutto sembra nero, perduto. Il sole torna sempre e ti riporterà il calore, la gioia, la vita che sorride!
Fai volare le ore buie e sorseggia il buono della vita.

Quando la lancia del destino ti trafiggerà il cuore fino a farlo sanguinare e il dolore ti piegherà le ginocchia facendoti cadere.. ALZATI!
Solo tu devi credere di farcela. Credi, prega, trova dentro di te tutta la forza che ci vuole.
PUOI! SI CHE LO PUOI! SI CHE LO VUOI!
Cerca, in questi momenti, ciò che ti da gioia, devi trovarlo. Canta, anche con le lacrime agli occhi ci strapperai un sorriso.

Il tempo guarisce tutti i dolori, non crogiolarti nella sofferenza, domani sarà passato.. No! Oggi! Via quelle lacrime!
Lotta con forza perché il sole torni.

Cerca nella fede l'aiuto di chi non ti abbandonerà mai. Anche se ti sarà difficile capire i suoi disegni , cerca sempre in Lui l'appoggio che ti senti mancare. Poi, come un mosaico, vedrai formarsi il più bel disegno: la tua vita! Fatta di luci ed ombre, ma tu lo sai c'è sempre il sole oltre le nuvole!

Tutto questo forse ti farà sorridere, ti sentirai al di sopra di tanta banalità. Non importa!
Sono sicura che se mi leggerai nei momenti tristi, saprai essere come io ti voglio: il mio fiorellino delicato, che nessuno può calpestare, perché il suo gambo sarà così forte che non si lascerà spezzare, e la sua anima così bella, che traspirerà amore!"


Non ci credo.. è attualissimo.. sono senza parole.

In un cassetto.. mai più aperto in 9 anni..

Al mio adorato marito Renzo (pensieri a vanvera)

"Ti sto aspettando seduta al bar di Piazza Gorini, mentre ritiri la mia cartella clinica. Ti guardo mentre ti allontani, e penso a quanto amore ci ha uniti, e devo dire grazie al Destino anche per questo.
Mai, come in questo periodo, ho sentito il tuo amore così vero, grande, insostituibile.

Lo so che sono sempre stata tormentata dai dubbi, dal sospetto, "Donna di poca fede mi hai sempre detto"... Perdonami! Ero accecata dalla passione e dalla gelosia.
Ora che ti vedo con gli occhi lucidi e pieni di amore vero, mi rendo conto di quanto tu sia stato grande, unico.

Ringrazio il cielo per quanto mi ha dato. Mi ha dato te! Mi ha dato un amore che ogni donna sogna nel profondo del suo cuore e pensa che sarà sempre un sogno.
Per me è stato un grande dono di Dio, come lo è stato l'arrivo di Sara, l'affetto di Luca, l'amicizia di tua sorella e l'amicizia di tanta gente.
Quanti doni ho avuto, non credi?

Comunque vada sono stata tanto felice e vorrei che lo fossi anche tu, sempre. Per te, per me, per Sara. La felicità deve sempre essere la cosa che ci unisce, anche quando si piange!
Via le lacrime, sorridi alle cose belle che puoi vedere, sentire, vivere!
Ama tutto più che puoi, ti sentirai meglio."

...