Vi parlo un po' di me..

La mia foto
Vivo in un mondo tutto mio, perennemente in bilico fra sogno e realtà. Non seguo regole convenzionali, ma solo quelle dettate dal mio cuore. Adoro i miei amici. Temo la razionalità, specialmente quando soffoca la magia. Amo bere, mangiare, dormire, ascoltare musica (non sempre in questo ordine). Sono piena di contraddizioni. Ho paura della solitudine. Non mi interessa apparire e non mi importa cosa pensa di me chi non mi conosce. Non giudico e non sopporto chi lo fa. Sono diffidente, ma se mi fido.. mi fido. Ho provato un vuoto incolmabile ed un amore tanto profondo che ha rivoluzionato la scala dei miei sentimenti. Sono attratta dalle stranezze e dalle differenze. Cerco di vivere il più possibile, ma a volte mi prendo delle lunghe pause. Mi piacciono i capelli spettinati, le persone passionali e un po’ folli. Sono pigra, dolce, un po’ matta e sempre alla ricerca di un po' di equilibrio, ma soprattutto del grande amore.

venerdì 28 settembre 2007

Levi's

Ma non è bellissimo questo spot?

martedì 25 settembre 2007

Sono basita.. e anche un po' inkazzata


2007-09-25 13:54
Cassazione: non esiste diritto all'amplesso
Confermata condanna a marito che obbligo' moglie a rapporto
(ANSA) - ROMA, 25 SET - "Non si può esigere dal partner 'un diritto all'amplesso'. Lo sottolinea la Cassazione. La Suprema corte, confermando il verdetto della Corte d'appello di Reggio Calabria, ha confermato la condanna per violenza sessuale ad un marito che aveva costretto la moglie ad avere un rapporto sessuale. E' stata respinta la tesi in base alla quale nell'ambito del matrimonio e' da ritenersi che ci sia sempre 'un consenso putativo' al rapporto sessuale."

E fin qui mi sembra tutto piuttosto ovvio.. provo dentro di me una sensazione mista fra sollievo (per la condanna) e preoccupazione (per il fatto), ma va tutto bene, poi però sento la notizia anche al TG5, che fa subito sentire una serie di mariti incazzati.. sorrido e aspetto di sentire anche i pareri favorevoli.. NULLA, fanno sentire, invece, il parere di un "illustrissimo esperto" che dice..

«Non c'è coppia senza rapporti»- Il diritto all'amplesso che viene bocciato dalla Cassazione è invece un diritto esistente per i sessuologi. «Quando si forma una coppia, specialmente in un matrimonio, si dà all'altro una sorta di diritto-dovere ad avere rapporti sessuali, altrimenti non è una coppia»: Jole Baldaro Verde, presidente della Federazione italiana di sessuologia, critica la sentenza.-

Trombare deve essere un piacere, non un dovere, tanto meno un obbligo.. mah.. cosa posso dire.. mi sembra un'altra ottima ragione per essere contraria al matrimonio..

Questo è per Ciro DJ

28, 29 e 30 settembre 2007 in Cascina Monluè a Milano
Il Birrificio Lambrate Festeggia 10 anni di birra cruda
con Kalamu, Spazio Petardo e Skiantos
Ingresso libero e spazi coperti
Sul nostro sito e possibile scaricare la locandina
http://www.culturapopolare.org/

domenica 23 settembre 2007

Chi indovina..

..di chi è l'originale..? (eh sì, questa è una cover.. io nn lo sapevo..)

Sarà così, perché sei bella
O per qualche tua nascosta capacità
Sarà così, per come ridi
O per questa soprendente novità
Ma sai qual è la novità?
La sai qual è la novità?
La novità è che dici in giro che m’ami

Sarà così, perché sei bella
O per qualche tua nascosta capacità
Sarà che dici sempre si
Sarà che dici sempre si
Sarà che dici in giro che m’ami

Bello svegliarsi innamorati
E giurarsi che per sempre sarà
Almeno fino quando un altro amore arriverà

Dimmi, dimmi perché?
Dimmi, dimmi perché dico:
Non devi aver paura che l’amore è una conquista
Che nessuno ti potrà più rubare

Io non c’entro è dentro di te
Con questo non c’entro è dentro di te

Dimmi, dimmi perché?
Dimmi, dimmi perché dici:
Non devo aver paura che l’amore è una conquista
Che nessuno mi potrà più rubare

Dimmi, dimmi perché?
Dimmi, dimmi perché?
Perché io adesso volo
Perché io adesso volo

Sha la la la la la la la…
Sha la la la la la la la…

Bom bom bom bom bom
Bom bom bom bom bom

lunedì 10 settembre 2007

Formentera - Salento - Kos - Milano (capolinea)

Son state delle vacanze lunghe.. forse troppo.


Formentera: la libertà e il clima dell'isola..
Partiti in 2 --> 1 donna e 1 uomo

Formentera è stata davvero totale, ora posso dirlo, la vacanza migliore delle 3, decisamente.
Il clima dell'isola è fantastico, ti avvolge e ti fa suo. Ci si sente liberi di fare tutto, o quasi. Ti ritrovi a girare in scooter senza meta e senza orario. Mangi quando hai fame, dormi quando hai voglia, li adoro i ritmi spagnoli!
Ti ritrovi in spiaggia, forse è lì che il clima è più forte, e ti senti veramente libero. Libero dalle convenzioni, libero di fare quello che vuoi, ti senti parte integrante dell'isola e della sua comunità. Tu stai lì, sdraiato sulla sabbia, a goderti uno splendido mare cristallino con tutti i bizzarri personaggi che possono popolarla, e senti che ne fai parte anche tu, e non ti stupisci per le allegre famigliole di nudisti che ti si piazzano accanto, o per i ragazzi delle case okkupate con i cani ke dormono o ke giocano, o per i rasta (notevoli aggiungerei) che si fanno i cannoni. Ti senti libero di essere te stesso e di osare, se vuoi, perchè lì tutto è considerato normale, insomma si è tutti liberi e nomali allo stesso tempo. DEFINITIVO!
Poi, per il tramonto si ferma tutto, è un rito, che si chiude in spiaggia con l'applauso al sole che salutandoci lascia uno splendido spettacolo di colori nel cielo.
E arriva la notte, e anche in questo caso puoi fare tutto: girare in scooter, fermarti, passeggiare, farti una tripla doccia.. tanto nn c'è fretta, mangiare quando vuoi, dormire, cercare qualcosa o qualcuno, restare a casa a fare cose, tornare in spiaggia a fare il bagno.. Puoi conoscere strani personaggi hippies e parlarci in un miscuglio di italo-franco-spagnolo e inglese dentro un bar simbolo dell'isola, puoi ubriacarti nei locali super fighetti, puoi fare le 7 tutte le sere (noi non l'abbiamo mai fatto, beato chi ha il fisico). Puoi far tutto, a tutte le ore.
Per concludere son state vacanze libere da orari, menate, obblighi, routine.. facevamo quello che ci andava, quando ci andava, e noi abbiam fatto tutto, o quasi e ci siam pure divertiti un casino.
Il mio compagno di viaggio è stato un'inaspettata sorpresa positiva.. il burbero è diventato quasi dolce, ma non scrivo altro , perchè sono riservata..


Salentu: la terra de lu sole, de lu mare e de lu jentu
Partite in 3 --> 3 donne -- Tornate in 2 donne (ne abbiam persa una per strada)

"..terra arsa e rossa, terra di sud, terra di sud, terra di confine, terra di dove finisce la terra.." V.C.
Che dire, io il salento lo adoro.. adoro i suoi sapori, gli odori, la gente, la cultura, il sole, il caldo, il mare.. e che mare, la spiaggia, gli scogli, il cibo, la pizzica, le pittule, i fichi, i ricci di mare, la terra arsa e rossa, il cielo azzurrissimo, il vento. Mi sento salentina.. nel cuore.
Le vacanze potevano, anzi, dovevano andar meglio, doveva esserci armonia, perchè in un posto del genere, che offre tutto e che è così meravigliosamente bello, non poteva non esserci, e invece è mancata.
Per me l'armonia è importante, se gli altri non stanno bene io non mi diverto.. e così il salento mi parso scolorito rispetto a come me lo ricordavo, e rispetto a come sicuramente è.
Mentre le mie amiche litigavano fra di loro, io stentavo a riconoscerlo il Salento, solo la pizzica è rimasta come me la ricordavo, con il suo ritmo veloce ed ipnotizzante.
Insomma, si è girato, visto, mangiato, bevuto moolto, ballato, abbiam fatto bagni e nuotate, ma tutto senza entusiasmo.
Non son stata male, anche se le pressioni son state tante, e di questo son contenta, ma il salento questo non se lo meritava.. dovrò rimediare al più presto!


Kos: la tranquillità e la frenesia dell'all inclusive
Partiti in 4 --> 3 donne 1 uomo
Eravamo un bel gruppo, ci siam trovati molto bene e visti i precedenti dell'ultima vacanza è stato importante.
Ci è mancata (a me e al mio compagno di viaggio di formentera, in particolare ) tutta la libertà dell'altra isola, appunto.. ci è mancata tanto, l'all inclusive ci è pesato, era una continua corsa contro il tempo per il cibo. Colpa dei tedeschi che vanno a cena alle 18.30, e noi abituati ad altri ritmi dovevam correre perchè alle 21 si chiudeva tutto, kaput! Ovviamente potete immaginare tutti gli italiani, compresi noi, che alle 20.45 entravano trafelati in sala da pranzo sgomitando per accaparrarsi qualsiasi cosa al buffet.
A parte questo ci siam divertiti molto, con le piccole cose.. il bello di fare tutto insieme, i giri con l'auto affittata, i giochi con il mio materassino, poi deceduto, i discorsi da donna, ai quali l'unico maschietto della compagnia era molto interessato.
Insomma, è stato rilassante e divertente. Ci ha unito, credo, questa vacanza.. con un bradipo, tre topine, qualche asinello, tante caprette, due tartarughine e perfino un platano.. ("ma sarà quello il platano?"... "ehm.. no, il platano è un albero..")
C'è stato anche un terremoto.. anzi fonti incontrollate dicono ke ce ne siano stati due.. .


E ora Milano. Sono arrivata al capolinea.
Ci saranno sicuramente delle novità prossimamente, ma per queste ci vorrà un altro post.
Prima di tutto un lavoro, a breve smetterò con "..oggi non lavoro, oggi non mi vesto, resto nudo e manifesto.." , e tornerò nello squallido mondo del lavoro. E sapete cosa vi dico?? ci sto! va bene, tanto se sei sereno e felice dentro, il lavoro ti rimbalza.. e io con un po' di fortuna, spero/credo che potrei essere di nuovo felice.. ma anche questo è un altro post!

...