Vi parlo un po' di me..

La mia foto
Vivo in un mondo tutto mio, perennemente in bilico fra sogno e realtà. Non seguo regole convenzionali, ma solo quelle dettate dal mio cuore. Adoro i miei amici. Temo la razionalità, specialmente quando soffoca la magia. Amo bere, mangiare, dormire, ascoltare musica (non sempre in questo ordine). Sono piena di contraddizioni. Ho paura della solitudine. Non mi interessa apparire e non mi importa cosa pensa di me chi non mi conosce. Non giudico e non sopporto chi lo fa. Sono diffidente, ma se mi fido.. mi fido. Ho provato un vuoto incolmabile ed un amore tanto profondo che ha rivoluzionato la scala dei miei sentimenti. Sono attratta dalle stranezze e dalle differenze. Cerco di vivere il più possibile, ma a volte mi prendo delle lunghe pause. Mi piacciono i capelli spettinati, le persone passionali e un po’ folli. Sono pigra, dolce, un po’ matta e sempre alla ricerca di un po' di equilibrio, ma soprattutto del grande amore.

giovedì 27 dicembre 2007

Giusto due parole sull'ecopass..


Mi sembra una grandissima minchiata.

Milano ha un livello di traffico e di smog inaccettabili, vero. Bisogna fare qualcosa, verissimo. Ottima scusa per farci tanti bei soldini, pazienza se poi il traffico appena al di fuori dei bastioni andrà in tilt, o se l’inquinamento calerà di pochissimo.

Ma non è questo che voglio far notare, la cosa che più mi urta è il ticket basato sulle classi.
Certo, con un approccio superficiale si può pensare che sia giusto pagare in base a quanto si inquina, ma basta riflettere un secondo per capire che quelli che pagheranno di più (5 o 10 euro ad “entrata”) perchè hanno le macchine più vecchie, sono anche quelli che probabilmente non hanno i soldi, né per comprarsi un’auto nuova né per pagarsi l'ecopass (non so se avete visto quanto costano gli abbonamenti).
Risultato, chi ha i soldi per potersi permettere una macchina nuova, e quindi potrebbe (forse) permettersi l’ecopass può continuare a girare e ad inquinare gratis, chi non ha i soldi per una macchina nuova deve anche contribuire all’arricchimento del comune di Milano.

Mi sembra una cosa totalmente priva di buon senso, anche perchè le auto a benzina euro 3 e 4, o i diesel euro 4 che pagano zero, sicuramente non inquinano zero. Se proprio si deve pagare, allora pagare tutti, ma pagare meno.

Seconda (e molto più breve) considerazione: sapete quanti ospedali ci sono nella cerchia dei bastioni? Io no, ma solo in zona porta romana ce ne sono 4 (Mangiagalli, Policlinico, Regina Elena e Gaetano Pini), quindi se ci capiterà di star male (facciamo gli scongiuri), o semplicemente di dover fare degli esami dovremo pagare ticket, gratta e sosta e gratta e passa.

2 commenti:

Fabio ha detto...

Una volta tanto... concordo!! E faccio qualche considerazione anche io:

- concordo sul fatto che i poracci che non possono cambiare macchina sono i più penalizzati... è sempre così... anche quando fanno i blocchi del traffico... da notare che le diesel euro 3 pagano, ed erano vendute fino a un paio di anni fa...

- la zona interessata non è grandissima, io dubito che il traffico scenderà di molto, e tutto l'inquinamento intorno rimane

- i residenti non sono esentati, e questa cosa è allucinante... uno deve pagare per tornare a casa sua... pazzesco...

- il costo per approntare tutto il sistema è altissimo

Dal mio punto di vista non cambierà molto, per me era già impensabile andare là in macchina normalmente, figuriamoci adesso...

Fayd ha detto...

Daccordissimo.
Il fatto di dover pagare nonostante si è residenti è allucindante. io cerco di andare sempre con i mezzi a Milano per un motivo molto semplice. Il pacheggio! E poi perchè guidare a Milano mi mette di cattivo umore. E alla fine sono daccordo con un altra cosa: Chi ha il grano continuerà ad andarci in macchina chi non ce l'ha è penalizzato...

...