Vi parlo un po' di me..

La mia foto
Vivo in un mondo tutto mio, perennemente in bilico fra sogno e realtà. Non seguo regole convenzionali, ma solo quelle dettate dal mio cuore. Adoro i miei amici. Temo la razionalità, specialmente quando soffoca la magia. Amo bere, mangiare, dormire, ascoltare musica (non sempre in questo ordine). Sono piena di contraddizioni. Ho paura della solitudine. Non mi interessa apparire e non mi importa cosa pensa di me chi non mi conosce. Non giudico e non sopporto chi lo fa. Sono diffidente, ma se mi fido.. mi fido. Ho provato un vuoto incolmabile ed un amore tanto profondo che ha rivoluzionato la scala dei miei sentimenti. Sono attratta dalle stranezze e dalle differenze. Cerco di vivere il più possibile, ma a volte mi prendo delle lunghe pause. Mi piacciono i capelli spettinati, le persone passionali e un po’ folli. Sono pigra, dolce, un po’ matta e sempre alla ricerca di un po' di equilibrio, ma soprattutto del grande amore.

lunedì 12 maggio 2008

...



Il 12 maggio 2001 era sabato, il giorno prima della festa della mamma.

Da quel 12 maggio io non ho più potuto fare quegli stupidi auguri alla mia mammina, non ho più potuto entrare nel mezzo del lettone dei miei e fare "nasi nasi" con loro, o semplicemente farci tante coccole io e lei.

L'ho sempre ritenuta una festa stupida, come la festa della donna, san Valentino o la festa del papà. Però se potessi, ora la festeggerei tutti i giorni.






Ogni anno la festa della mamma arriva puntuale a ricordarmi quello che io non ho più. I primi tempi la prendevo come se fosse una beffa del destino, altre volte le mie amiche mi invitavano a casa loro, a festeggiare le loro di mamme e a ricevere un po' del loro amore.

Se fossi credente la festeggerei comunque, ovunque lei sia, ma non lo sono. A me, alla fin fine, la festa della mamma ricorda solo che è passato un altro anno senza di lei.







Quest'anno forse la sto vivendo in modo diverso, non so, forse perché ho avuto tanto tempo per pensare a me, a lei e a noi.
Quest'anno non riesco a fare a meno di pensare che lei mi direbbe "ninin, basta, rialzati, torna a vivere come sai fare, e torna ad amare come ti ho insegnato io" e poi mi stringerebbe forte!

Io la festa della mamma la festeggerò oggi, e seguirò i suoi consigli! O almeno ci proverò.. promesso!! ^_^

9 commenti:

Luna Dark ha detto...

Ti auguro di seguire quel consiglio.

2pa ha detto...

un fiore virtuale tutto per te...

piccola ile ha detto...

Mi succede la stessa cosa il 19 di marzo...in qualche modo ti posso capire ;)
un abbraccio

L ha detto...

Non serve credere. La tua mamma la hai dentro. E se segui i suoi consigli, la fai di sicuro felice.

Alzati e divertiti.

Un bacino,
L.

Na Bruta Banda ha detto...

Grazie amici..

Vi mando un bacio, tutto per voi!

pOpale ha detto...

Un abraccio forte! :)

M@rcello;-) ha detto...

... pensa che adesso hai un angioletto in più che veglierà solo per te! :)

... un abbraccio,
M@;-)

Anonimo ha detto...

Tesoro.. ti capisco profondamente.. ho immaginato la scena.. voi nel lettone.. tanti ricordi delle nostre infanzie felici... e ora i nostri punti di riferimento se ne sono andati.. Anche io non credo, non lo so.. ma so che le anime sono sopravvissute al corpo.. e ora Milly e Lu chiacchierano felici fra di loro e ci guardano... chiedendoci di rialzarci tenendoci per mano.. TVB Deb

Na Bruta Banda ha detto...

Grazie ancora amici e grazie Deb..

...