Vi parlo un po' di me..

La mia foto
Vivo in un mondo tutto mio, perennemente in bilico fra sogno e realtà. Non seguo regole convenzionali, ma solo quelle dettate dal mio cuore. Adoro i miei amici. Temo la razionalità, specialmente quando soffoca la magia. Amo bere, mangiare, dormire, ascoltare musica (non sempre in questo ordine). Sono piena di contraddizioni. Ho paura della solitudine. Non mi interessa apparire e non mi importa cosa pensa di me chi non mi conosce. Non giudico e non sopporto chi lo fa. Sono diffidente, ma se mi fido.. mi fido. Ho provato un vuoto incolmabile ed un amore tanto profondo che ha rivoluzionato la scala dei miei sentimenti. Sono attratta dalle stranezze e dalle differenze. Cerco di vivere il più possibile, ma a volte mi prendo delle lunghe pause. Mi piacciono i capelli spettinati, le persone passionali e un po’ folli. Sono pigra, dolce, un po’ matta e sempre alla ricerca di un po' di equilibrio, ma soprattutto del grande amore.

martedì 8 aprile 2008

Paolo & Basty

Il mio migliore amico, la persona per cui provo più affetto in assoluto, e una delle mie più care amiche. Il loro matrimonio. Un’emozione che nasce dalle profondità del mio cuore e del mio essere.

Paolo è l’amico a cui voglio più bene. Paolo è l’amico che nel momento più brutto della mia vita è diventato la mia famiglia, il mio punto di riferimento, il mio appoggio. Paolo è l’amico con cui ho fatto gite e vacanze bellissime. Paolo è l’amico che mi sprona, che mi sgrida, che mi consiglia, che mi da sicurezza, che mi supporta e che mi sopporta. Paolo è un amico dai piccoli gesti, come quando un giorno che ero triste si è presentato a casa mia con un dolce a forma di faccina sorridente.
Paolo con la sua maturità, il suo equilibrio, la sua pazienza, la sua bontà, mi ha guidata durante tutti questi anni. E’ stato un faro per i miei momenti bui. Paolo, quando ero in crisi per qualche storia finita male, era lì, a dimostrarmi che le persone sincere, rispettose, serie e fedeli esistono veramente.
Se penso a Paolo il cuore mi si riempie di tenerezza.. e di bene.

Era la seconda volta che vedevo Basty (un’amica di Ponga), quando ho pensato “potrebbe essere la ragazza giusta per Paolo, dobbiamo presentargliela”. Detto fatto, il primo incontro al Palo Alto va così così, ma io e Ponga non molliamo, e al secondo incontro, a Cremona.. scatta la scintilla. Era inizio estate 2004.

Basty è una persona fantastica, sarda con accento toscano marcatissimo, simpatica, solare, sincera, rispettosa e molto discreta, determinata, gentile e generosa.
Ci è voluto poco perché mi ci affezionassi anche io e perché diventassimo amiche. Ci siamo state vicine nei momenti belli e soprattutto in quelli brutti, dove avevamo bisogno di consigli sinceri e supporto. E’ diventata un’amica con la “A” maiuscola.
Basty ha lottato, ci ha messo tutto il suo amore e la sua determinazione per far andare bene la storia con Paolo, e direi che ci è riuscita in pieno!

Cosa posso dire, in un epoca in cui i matrimoni durano il tempo di uno schiocco di dita, credo che la loro unione sarà molto forte, perché basta conoscerli e guardarli per capire che sono pieni d’amore.

3 commenti:

Baol ha detto...

A quanto sembra siamo in periodo di matrimoni di migliori amici:

http://vorreiessereunbaol.blogspot.com/2008/04/il-matrimonio-del-mio-migliore-amico.html

io però all'addio al celibato sono riuscito a partecipare :)

Na Bruta Banda ha detto...

Ho visto, ho visto.. che vi siete divertiti.. bravi! ;)

Fabio ha detto...

Però dai... al matrimonio sei riuscita ad andare, ed è stata una bellissima giornata. E anche una bella serata affettuosa poi... ;-)

...